Libraio digitale

Tour gastronomico

Senza dubbio uno dei migliori modi per evadere è dedicarsi alla lettura, soprattutto se i libri parlano di viaggi, ma vi è un’attività molto semplice che offre un altro modo per evadere: cucinare.

Cucinare permette di organizzare una parte della giornata in attività e di goderne poi il risultato insieme ad amici e parenti, trascorrendo la serata con quello che nessun tour operator è in grado di garantire: la convivialità e la buona compagnia.

Abbiamo dunque pensato a occasioni come queste quando abbiamo intrapreso la geolocalizzazione di alcuni libri di cucina presenti nel catalogo, con una particolare attenzione a tutti quei manuali che esaltano la gastronomia locale e la tradizione.

Non esitate a zoomare e a cliccare sulle icone per visualizzare i libri che compongono questo tour culinario italiano.


Visualizza La cucina regionale in una mappa di dimensioni maggiori

Non abbiamo avuto modo di inserire tutti i libri di ricette e sfortunatamente alcune aree della penisola restano, per così dire, sguarnite, ma il catalogo si arricchisce sempre di più e lasciamo a voi il compito di navigare all’interno della sezione cucina. Per chi volesse dedicarsi alla saggistica vi sono ad esempio molti volumi interessanti di storia della cucina e molti altri spunti di lettura che hanno come soggetto principale la gastronomia.

Una serie…è per sempre!

Quante volte vi è capitato di chiudere un libro con la sgradevole sensazione di abbandonare un luogo caro, di gran lunga migliore dei posti che dovete frequentare nel corso delle vostre giornate?

E che dire di quei personaggi che vi sembra di conoscere da sempre, di certo migliori delle persone con cui vi dovete confrontare ogni giorno?

A questo proposito, noi abbiamo una soluzione. Non definitiva, certo, ma almeno duratura…

Abbiamo selezionato alcune delle serie più lunghe del nostro catalogo per permettervi di trascorrere infinite ore di lettura, un tomo dopo l’altro.

Cliccando sui titoli che compongono l’immagine sottostante verrete indirizzati alla scheda della serie corrispondente.

10 letterature da scoprire #2

Siamo di ritorno con altre dieci proposte di scoperte letterarie.

La parola d’ordine è, come sempre, uscire dagli schemi, andare oltre le proprie consuetudini letterarie!

Noi, ad esempio, abbiamo letto La signora della porta accanto di Yewande Omotoso, un romanzo che ci ha aperto le porte del Sudafrica e che senz’altro ci spingerà a rimanere in Africa in alcune delle prossime letture.

Ora tocca a voi!

Film e libri da riscoprire

Quante volte vi è capitato di scoprire che un film celebre è stato ispirato da un libro di cui non avevate mai sentito parlare? 

Ci siamo lanciati alla ricerca di alcuni romanzi che hanno dato vita a grandi successi dell’epoca d’oro di Hollywood, quando spesso, per diventare lungometraggi, le storie venivano prima messe in scena a Broadway.

Riscoprite alcuni romanzi grazie a questa carrellata di copertine, locandine ed estratti dei film che hanno ispirato.

Vennero versati fiumi di lacrime, nel 1955, quando uscì nelle sale L’amore è una cosa meravigliosa, con Jennifer Jones e William Holden. E tutti di nuovo piangevano quando dai jukebox risuonava la canzone composta per il film, Love Is a Many-Splendored Thing, interpretata da Andy Williams.

 

“Cosa importa dove si giace quando si è morti? In fondo a uno stagno melmoso o in un mausoleo di marmo alla sommità di una collina? Si è morti, si dorme il grande sonno e ce ne si fotte di certe miserie. L’acqua putrida e il petrolio sono come il vento e l’aria per noi. Si dorme il grande sonno senza preoccuparsi di essere morti male, di essere caduti nel letame. Quanto a me, ne condividevo una parte pure io, di quel letame, ora.”

Capolavoro del cinema noir, con un Humphrey Bogart decisamente in forma e a suo agio nel ruolo del detective Philip Marlowe, Il grande sonno sancisce e legittima agli occhi del grande pubblico la nascita del genere letterario e cinematografico dell’hard-boiled.

 

Vita col padre, a cui seguì un secondo libro dedicato alla madre mai tradotto in italiano, è il racconto autobiografico, colmo di situazioni divertenti, che Clarence Day consegna al lettore per raccontare la sua vita familiare.

Per farvi cogliere la portata del successo che ebbe all’epoca è sufficiente dire che ne venne tratto uno sceneggiato televisivo tutto italiano che la RAI mandò in onda nel 1960, con la voce narrante di Vittorio De Sica.

 

 

La bellezza dei libri e dei film dell’epoca è che l’umorismo non utilizzava mai la carta della volgarità. Il ricorso a dialoghi scoppiettanti e intelligenti era la chiave per rendere le situazioni esilaranti e surreali e Cosmo Topper è un ottimo esempio di come una penna brillante può trasformarsi in un film altrettanto piacevole.

Vi ricordate Vita da strega? Anche quella serie tv è stata tratta da un romanzo di Thorne Smith.

 

 

Prima ancora del celebre A sangue freddo di Truman Capote, generalmente identificato come primo esempio di romanzo-saggio ispirato da un vero caso giudiziario, c’è in realtà Compulsion: due studenti benestanti di Chicago decidono di rapire e assassinare un quattordicenne per dimostrare la loro superiorità intellettuale. Sì, è successo davvero.

Orson Welles nei panni dell’avvocato, vinse il premio come miglior attore al Festival di Cannes del 1959.


 

Per tornare a scenari più rosei, ecco Un matrimonio perfetto, ma non fatevi ingannare dal colore dalla copertina: Winifred Wolfe è tutto tranne che una scrittrice perbenista e, di certo, più di un conservatore all’epoca arricciò il naso di fronte al piglio indipendente della protagonista, interpretata da Sandra Dee sul grande schermo.

 

Ancora una volta, non bisogna farsi ingannare dalle scarpine in copertina e dal ritmo jazz che esce dalle pagine di questo romanzo: Ragazzo di Manhattan è soprattutto un libro sulla New York degli anni ’20, sul mondo del giornalismo e sulla titanica impresa di riuscire a scrivere un romanzo.

Il film che ne venne tratto nel 1930 portò sul grande schermo, nel ruolo dell’indipendente e talentuosa giornalista Anna Vaughn, una giovanissima Ginger Rogers.


 

Puntiamo ancora i riflettori su Ginger Rogers, dieci anni più tardi, quando con il ruolo (e il vestito!) di Kitty Foyle riesce addirittura a lanciare una moda. Il romanzo di Christopher Morley venne adattato al grande schermo da Dalton Trumbo: vi consigliamo di vedere Trumbo, il film uscito nel 2015, per conoscere la vita dello sceneggiatore, uno dei più celebri della storia di Hollywood. 

 

 

Vi lasciamo con un libro che vi terrà incollati alle pagine soprattutto grazie alla figura del protagonista, un pluriomicida interpretato magistralmente da Robert Mitchum nel film che ne venne tratto. La vicenda giudiziaria, realmente accaduta, si concluse con la sentenza di pena di morte, e l’esecuzione avvenne nella cittadina in cui viveva Grubb, evento che di certo ha ispirato lo scrittore.

The night of the hunter è uno dei capolavori del cinema noir e, se amate il genere, vi invitiamo a scoprire altri “suggerimenti cinematografici” di lettura in lingua originale grazie al nostro approfondimento dedicato ai noir.

 

Autoritratto con biografia

Oggi lasciamo parlare le immagini, o meglio, l’arte: vi proponiamo una passeggiata in questa galleria di autoritratti di artisti di tutte le epoche, accompagnando le loro opere con un consiglio di lettura mirato a conoscere la loro vita.

Biografie, autobiografie, pensieri e lettere per approfondire la nostra conoscenza dell’arte e di coloro che le hanno dedicato la loro vita.

Per chi volesse intraprendere un’immersione ben più profonda ci sono due categorie, all’interno del catalogoo della libreria, dedicate espressamente ad artisti, architetti e fotografi e all’arte in tutte le sue forme.

Leonardo da Vinci, Autoritratto (1513 circa), Torino, Biblioteca Reale; Leonardo di Marina Migliavacca.

Egon Schiele, Autoritratto, matita, tempera e acquerello su carta, 1910; Diario dal carcere di Egon Schiele.

Umberto Boccioni, Autoritratto; Taccuini futuristi di Umberto Boccioni

Giuseppe Arcimboldo, Autoritratto, 1527 circa, Milano. Giuseppe Arcimboldo di Michele Proclamato.


 
Frida Kahlo, Autoritratto con vestito di velluto, 1926. Nel mio cuore, nel mio sogno di Frida Kahlo.

Piero dalla Francesca, Presunto autoritratto dalle Storie della Vera Croce, Basilica di San Francesco, Arezzo. Piero. Un pittore per due nemici di Carlo Bertelli.


 
Tullio Pericoli, Autoritratto con ritratto di Stevenson, 1991; Pensieri della mano di Tullio Pericoli.

10 letterature da scoprire #1

Per ampliare gli orizzonti delle nostre letture abbiamo fatto un’incursione nel nostro catalogo e abbiamo stabilito che è giunto il momento di colmare alcune lacune letterarie.

Cosa conosciamo della letteratura africana? Quali romanzi greci contemporanei abbiamo letto nella nostra vita? Conosciamo gli autori coreani più importanti?

Queste dieci fascette contengono la chiave per scoprire la ricchezza e la particolarità di altrettante culture.

 

In fuga dall’inverno

Durante i mesi invernali molte persone scelgono di fare un viaggio, molto spesso al caldo oppure  semplicemente lontano, via dal grigiore invernale. Chi non può organizzare realmente una fuga all’insegna dell’esotismo, coloro che non possono permettersi di mettere almeno mille chilometri tra loro e la famiglia, il lavoro, la quotidianità, possono approfittare dei viaggi che almeno i libri permettono di fare.

Abbiamo considerato romanzi e biografie, viaggi inventati ed esperienze realmente vissute, privilegiando anche i luoghi inospitali come le catene montuose del Tibet o i deserti africani: forse a leggere alcune di queste pagine sarete contenti di essere rimasti a casa!

Se sentite spesso l’ardente desiderio di partire, di lasciarvi tutto alle spalle, e l’impulso diventa quasi un’ossessione, allora soffrite di Wanderlust.

Il nostro consiglio è quindi di rivolgervi alla biblioterapia, e intraprendere una cura a base di consistenti letture. A questo proposito approfittiamo per proporvi il libro di Ella Berthoud e Susan Elderkin, Curarsi con i libri, in cui si trovano ottimi consigli per una rapida e pronta guarigione da qualsiasi malanno fisico e psicologico, anche i più bizzarri.

 

I DIECI ROMANZI PER CURARE LA WANDERLUST

Salvate il pianeta, e il portafogli, viaggiando seduti sulla vostra poltrona.

Il palazzo degli specchi, Amitav Gosh

Per chi suona la campana, Ernest Hemingway

Ebano, Ryszard Kapuściński

Il paese delle nevi, Yasunari Kawabata

Canguro, D. H. Lawrence

Il Milione, Marco Polo

Buongiorno, mezzanotte, Jean Rhys

Le voci del mondo, Robert Schneider

Un indovino mi disse, Tiziano Terzani

Mosquito Coast, Paul Theroux

 

 

Il bilancio annuale del lettore!

È giunto il momento di dedicarci al classico appuntamento di fine dicembre, il bilancio che compie una panoramica delle nostre abitudini e dei nostri comportamenti di lettori.

Al di là della classica statistica legata a quanto libri abbiamo letto, in ogni caso sempre meno di quanto avremmo voluto, abbiamo considerato altri aspetti della vita da lettori e ovviamente desideriamo sapere se anche voi vi siete ritrovati in alcune di queste situazioni lungo il corso dell’anno.

Il sondaggio è aperto!

Cose da lettori che abbiamo fatto quest'anno:

View Results

Loading ... Loading ...

2019: il meglio del meglio in libreria

Il 2019 giunge al termine e, come sempre, per i lettori è tempo di fare il classico bilancio: quali sono state le letture migliori dell’anno?

Abbiamo ancora qualche lettura in corso, quindi, prima di esprimerci, ci siamo dedicati a selezionare il meglio del meglio dei libri pubblicati quest’anno: nell’immagine sottostante, trovate tutti i titoli che abbiamo considerato imperdibili e cliccando su ogni titolo verrete inoltrati direttamente al libro.

Avete ancora una ventina di giorni per trovare il vostro coup de cœur dell’anno e magari è nascosto proprio qui sotto!

Alla scoperta del patrimonio artistico italiano con Alberto Angela

Molti di voi hanno seguito con interesse la serie di documentari ideati e condotti da Alberto Angela e hanno già viaggiato insieme a lui, dal nord al sud dell’Italia, alla scoperta del nostro patrimonio artistico.

A settembre, a qualche mese dall’ultima puntata, è uscito in libreria Meraviglie, un saggio pubblicato da RaiLibri che raccoglie i percorsi finora compiuti in compagnia di milioni di spettatori.

La nostra mappa letteraria permette di individuare tutti i patrimoni dell’umanità ufficialmente nominati dall’Unesco in Italia, che abbiamo segnalato con il simbolo blu, ma anche di “riascoltare” le parole di Alberto Angela: gli estratti li trovate in corrispondenza di ogni simbolo giallo.

Se questa geolocalizzazione vi ha già scatenato la nostalgia delle belle serate trascorse a rimirare le bellezze artistiche del nostro Paese, non vi preoccupate: è possibile riguardare tutti gli episodi del programma su RaiPlay.

Prima di lasciarvi nuovamente in compagnia di Alberto Angela vi riproponiamo, inoltre, una mappa letteraria creata qualche anno fa ma ancora di grande interesse, dedicata ad un’avventura storica che purtroppo rimane ancora sconosciuta dalla maggior parte degli italiani.

L’abbiamo concepita grazie al saggio di Salvatore Giannella, Operazione salvataggio, un libro che ha il sapore di un romanzo d’avventura e che racconta le gesta di coloro che hanno rischiato la loro vita per salvaguardare alcune delle opere d’arte più importanti del mondo. È un viaggio nella storia che merita di essere ancora una volta ricordato e il post lo ritrovate qui.

Come afferma anche Alberto Angela nelle sue conclusioni,

« Questo patrimonio italiano costituisce una grande ricchezza ma comporta anche una grande responsabilità. Come genitori, che devono cercare di mantenere in buono stato la casa in cui vivono, affinché anche i figli ne possano usufruire, anche noi dobbiamo conservare integro il nostro patrimonio di bellezza perché ne possano godere le generazioni future.
C’è una frase di Fëdor Dostoevskij che viene citata spesso: “La bellezza salverà il mondo”. Ma prima che la bellezza salvi il mondo, occorre salvare la bellezza.
 »