Alla scoperta del patrimonio artistico italiano con Alberto Angela

par Veronica

Molti di voi hanno seguito con interesse la serie di documentari ideati e condotti da Alberto Angela e hanno già viaggiato insieme a lui, dal nord al sud dell’Italia, alla scoperta del nostro patrimonio artistico.

A settembre, a qualche mese dall’ultima puntata, è uscito in libreria Meraviglie, un saggio pubblicato da RaiLibri che raccoglie i percorsi finora compiuti in compagnia di milioni di spettatori.

La nostra mappa letteraria permette di individuare tutti i patrimoni dell’umanità ufficialmente nominati dall’Unesco in Italia, che abbiamo segnalato con il simbolo blu, ma anche di “riascoltare” le parole di Alberto Angela: gli estratti li trovate in corrispondenza di ogni simbolo giallo.

Se questa geolocalizzazione vi ha già scatenato la nostalgia delle belle serate trascorse a rimirare le bellezze artistiche del nostro Paese, non vi preoccupate: è possibile riguardare tutti gli episodi del programma su RaiPlay.

Prima di lasciarvi nuovamente in compagnia di Alberto Angela vi riproponiamo, inoltre, una mappa letteraria creata qualche anno fa ma ancora di grande interesse, dedicata ad un’avventura storica che purtroppo rimane ancora sconosciuta dalla maggior parte degli italiani.

L’abbiamo concepita grazie al saggio di Salvatore Giannella, Operazione salvataggio, un libro che ha il sapore di un romanzo d’avventura e che racconta le gesta di coloro che hanno rischiato la loro vita per salvaguardare alcune delle opere d’arte più importanti del mondo. È un viaggio nella storia che merita di essere ancora una volta ricordato e il post lo ritrovate qui.

Come afferma anche Alberto Angela nelle sue conclusioni,

« Questo patrimonio italiano costituisce una grande ricchezza ma comporta anche una grande responsabilità. Come genitori, che devono cercare di mantenere in buono stato la casa in cui vivono, affinché anche i figli ne possano usufruire, anche noi dobbiamo conservare integro il nostro patrimonio di bellezza perché ne possano godere le generazioni future.
C’è una frase di Fëdor Dostoevskij che viene citata spesso: “La bellezza salverà il mondo”. Ma prima che la bellezza salvi il mondo, occorre salvare la bellezza.
 »