Affidatevi al libraio: il catalogo in spagnolo

par Veronica

Oggi andiamo in vacanza in un altro catalogo della libreria Feedbooks con una guida d’eccezione: la libraia Pilar Martínez si racconta attraverso le sue letture e il suo lavoro, pronta a consigliare tutti i lettori che leggono in spagnolo!
 
Il libro che stai leggendo:
 
“Letras completas” di Bob Dylan. Credo di essere una delle rare persone che non hanno mai ascoltato una canzone di Bob Dylan, ad eccezione di Mr. Tambourine man. Il grande vantaggio, in questo caso, è che lo sto scoprendo come poeta, senza che alcun suono accompagni i suoi scritti. Potrò farne in seguito una rilettura accompagnata dalla sua musica. Voglio aggiungere che si tratta di un’edizione bilingue con un eccellente lavoro di traduzione, davvero impeccabile.
 

Scrittore preferito:
 
Non ho un autore preferito in assoluto, ve n’è però uno di cui mi è piaciuto tutto ciò che ho letto. Si tratta di David Toscana. La sua scrittura dà l’impressione di essere testimoni in prima persona di ogni evento. E ha creato dei personaggi davvero indimenticabili: pensare al grande Comodoro mi emoziona ancora. Per quanto riguarda la poesia, nessun dubbio: Jaime Sabines. Non esiste un solo verso di Sabines che non mi comunichi qualcosa.
 
 
 
Un libro per le tue vacanze:

“Hailey Cross” di Hailey Cross. Si tratta di una novità che mi ha subito attratta. Mi sembra che sia un libro leggero, ideale da mettere in valigia. Vi dirò se ne valeva la pena al ritorno dalle mie vacanze.
 

 
Un libro che hai odiato:
 
Cincuenta sombras de Grey“. Mi dispiace ma la ragazza mi ha mandato fuori di testa più di una volta. L’ho abbandonato un numero incalcolabile di volte ma mi sono obbligata a finirlo per capire un po’ meglio il fenomeno editoriale. Conclusione? Se volete leggere della letteratura erotica vi consiglio di dedicarvi piuttosto alla collana  “La sonrisa vertical” di Tusquets. Non c’è paragone.
 

 
I migliori libri del 2017 (per il momento):
 
È sempre difficile selezionare qualche titolo ma credo che “Un golpe de vida” di Juan Cruz Ruiz, “Recordarán tu nombre” di Lorenzo Silva, “Vidas en conflicto” di Alfonso Verdú e “Rendición” di Ray Loriga faranno parte di tutte le liste di migliori letture a fine anno.
 

 

 

 

 

 

 

 

 
Tre classici da non perdere:
 
“Cuentos de amor, de locura y de muerte” di Horacio Quiroga poiché ha segnato, con alcuni dei suoi racconti, l’immaginario collettivo popolare.
“Popol Vuh” di un autore anonimo, uno dei rari libri mitologici precolombiani che sono sopravvissuti fino ai nostri giorni.
“La tía Tula” di Miguel De Unamuno, finalmente nella lista degli autori di dominio pubblico e che è uno degli scrittori più importanti della Spagna della prima metà del ventesimo secolo.
 

 
Il miglior adattamento cinematografico di un libro:
 
“Como agua para chocolate” di Laura Esquivel. Il regista Alfonso Aráu rende davvero giustizia alla vicenda. Qualcuno sostiene anche che il film sia migliore del libro, non succede spesso.
 

 
La tua miglior intervista:
 
Mi è piaciuta molto l’intervista fatta a Fernando Monacelli a proposito del suo libro “Sobrevivientes”. Si tratta di una delle mie prime interviste fatte per Feedbooks e ho molto apprezzato le sue risposte, strutturate e pertinenti.
 

 
Il primo libro della tua vita:
 
Si tratta di un classico italiano! “El Corsario Negro” di Emilio Salgari. Sono trascorsi molti anni ma mi ricordo ancora del pasto nella cabina del capitano!
 

 
Una serie che hai adorato:

La serie “El cementerio de los libros olvidados” di Carlos Ruíz Zafón mi è piaciuta molto. Ultimamente, tra l’altro, vado spesso a Barcellona e i suoi libri sono un altro modo per vedere la città.