Andrew Taylor e gli altri: i 50 libri che hanno cambiato il mondo e altre liste

par Veronica

Cataloghi, bibliografie, atlanti, soprattutto liste: alzi la mano chi non si è mai arreso alla tentazione di compilare un elenco dei libri che deve leggere, che vorrebbe consigliare o che ha detestato. I criteri sono i più svariati ma il più quotato è essenzialmente l’elenco dei libri che si ha più amato nella propria storia personale di lettori. Il perché è semplice: vorremmo che tutti condividessero con noi l’esperienza di lettura di un libro che reputiamo letteratura a tutti gli effetti.

Andrew Taylor propone un viaggio attraverso cinquanta libri che, secondo lui, hanno influito sulla storia sociale dell’umanità. Li abbiamo elencati per voi:

TaylorLIBRIesec.indd

1. Iliade di Omero (VIII secolo a.C.)
2. Le Storie di Erodoto (V secolo a.C.)
3. Dialoghi di Confucio (V secolo a.C.)
4. La Repubblica di Platone (IV secolo a.C.)
5. Bibbia (II secolo a.C. – II secolo d.C.)
6. Odi di Orazio (23-13 a.C.)
7. Geografia di Tolomeo (ca. 100-170 d.C.)
8. Kama Sutra di Vatsyayana–(II o III secolo d.C.)
9. Corano (VII secolo d.C.)
10. Il canone della medicina di Avicenna (1025)
11. I racconti di Canterbury di Geoffrey Chaucer (1380-1390)
12. Il Principe di Niccolò Machiavelli (1532 75)
13. L’Atlante, o Meditazioni cosmografiche di Gerardo Mercatore (1585-1595)
14. Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes (1605-1615)
15. First Folio di William Shakespeare (1623)
16. Exercitatio anatomica de motu cordis et sanguinis in animalibus di William Harvey (1628)
17. Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo di Galileo Galilei (1632)
18. Principia mathematica di Isaac Newton (1687)
19. A Dictionary of the English Language di Samuel Johnson (1755)
20. I dolori del giovane Werther di Wolfgang Goethe (1774)
21. La ricchezza delle nazioni di Adam Smith (1776)
22. Senso comune di Thomas Paine (1776)
23. Ballate liriche di William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge (1798)
24. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen (1813)
25. Canto di Natale di Charles Dickens (1843)
26. Il manifesto del partito comunista di Karl Marx (1848)
27. Moby Dick di Herman Melville (1851)
28. La capanna dello zio Tom di Harriet Beecher Stowe (1852)
29. Madame Bovary di Gustave Flaubert (1857)
30. L’origine delle specie di Charles Darwin (1859)
31. Saggio sulla libertà di John Stuart Mill (1859)
32. Guerra e pace di Lev Tolstoj (1869)
33. Elenco abbonati del distretto telefonico di New Haven (1878)
34. Le mille e una notte (XV secolo d.C.versione del 1885 di Sir Richard Burton)
35. Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle (1888)
36. L’interpretazione dei sogni di Sigmund Freud (1899)
37. I protocolli dei savi di Sion (1905)
38. Poesie di Wilfred Owen (1920)
39. Teoria speciale e generale della relatività di Albert Einstein (1920)
40. Ulisse di James Joyce (1922)
41. L’amante di Lady Chatterley di D.H. Lawrence (1928)
42. Teoria generale dell’occupazione, dell’interesse e della moneta di John Maynard Keynes (1936)
43. Se questo è un uomo di Primo Levi (1947)
44. 1984 di George Orwell (1949)
45. Il secondo sesso di Simone de Beauvoir (1949)
46. Il giovane Holden di J.D. Salinger (1951)
47. Il crollo di Chinua Achebe (1958)
48. Primavera silenziosa di Rachel Carson (1962)
49. Libretto rosso di Mao Tse-tung (1964)
50. Harry Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling (1997)

Il libro di Andrew Taylor si inserisce nel solco di una tradizione secolare che si ufficializza nel XVII secolo, quando Gabriel Naudé utilizza per la prima volta il termine Bibliografia per indicare semplicemente una descrizione di libri, la stessa che aveva inserito all’interno della sua opera Bibliographia politica. Da quel momento in poi gli elenchi di libri hanno continuato a fiorire, generando interesse, indignazione e più o meno seguito tra i lettori.
Pensiamo solo all’Index librorum prohibitorum, altra celebre lista, abolito soltanto nel 1966 dopo circa quattrocento anni di redazione, e ci renderemo conto che la smania compilatoria non è frutto di una moda passeggera.
A tal proposito vogliamo proporvi tre libri, recentemente pubblicati, che propongono alcune letture secondo diversi criteri: una viaggio attraverso i cento capolavori della letteratura, i libri proposti da un celebre scrittore e , infine, quelli adatti a curare mente e spirito.

741451354124639834

on mancate poi di scoprire altri spunti di lettura attraverso altre due liste che avevamo pubblicato qualche tempo fa: si tratta della lista di Clement K. Shorter, piuttosto vintage e ricca di titoli che speriamo vengano prima o poi pubblicati in Italia, e un Reading Challenge composto da alcune indicazioni che ci siamo divertiti a seguire.

clement

challenge

E infine…qual è la vostra lista?